• info@saveflorence.it

Il ruolo dell’Uomo

Il ruolo dell’Uomo

Secondo Burckhardt, la nuova percezione dell’uomo e del mondo che gli stava intorno sarebbe stata molto diversa nell’età rinascimentale da quella dei secoli precedenti. Il singolo individuo sarebbe stato ormai visto come un soggetto unico in tutto il creato, in grado di autodeterminarsi e di coltivare le proprie doti, con le quali potrà vincere la Fortuna (nel senso latino, “sorte”) e dominare la natura modificandola. Celebre è l’affermazione attinta dal mondo classico homo faber ipsius fortunae («l’uomo è artefice della propria sorte»), che venne ripresa anche nell’orazione De hominis dignitate di Pico della Mirandola, una sorta di manifesto del pensiero dell’epoca, dove l’uomo è presentato come “libero e sovrano artefice di se stesso”, con la potenza divina relegata ormai sullo sfondo.

La valorizzazione di tutte le potenzialità umane è alla base della dignità dell’individuo, con il rifiuto della separazione tra spirito e corpo: la ricerca del piacere e della felicità mondana non sarebbe più rivestita di colpevolezza e disonestà, ma anzi elogiata in tutte le sue forme (De voluptate, Lorenzo Valla). Nuovo valore verrebbe dato ora alla dialettica, allo scambio di opinioni e informazioni, al confronto. Non a caso la maggior parte della letteratura umanistica ha la forma di un dialogo, esplicito (come nel Secretum di Petrarca) o implicito (come le epistole), dove è al centro la fiducia nella parola e nella collaborazione civile, sebbene la vita associata fosse una caratteristica già dell’epoca comunale. Questa nuova concezione si sarebbe diffusa con entusiasmo, ma, basandosi sulle forze dei singoli individui, non sarebbe stata priva di lati duri e angoscianti, sconosciuti nel rassicurante sistema medievale. Alle certezze del mondo tolemaico, si sostituirono le incertezze dell’ignoto, alla fede nella Provvidenza si avvicendò la più volubile Fortuna e la responsabilità dell’autodeterminazione comportava l’angoscia del dubbio, dell’errore, del fallimento. Questo rovescio della medaglia, più sofferto e spaventoso, si ripresentò ogni volta che il fragile equilibrio economico, sociale e politico veniva meno, togliendo il sostegno agli ideali.

Burdach tuttavia mette in rilievo come i concetti di rinascita e rinnovamento di sé fossero una prerogativa già del Medioevo, ad esempio del ravvivamento religioso che si era avuto con Gioacchino da Fiore e Francesco d’Assisi, mirante a riscoprire la dimensione interiore dell’individuo. Con Petrarca e Ficino rifiorisce anche quello spirito neoplatonico che era emerso già nel Duecento con Bonaventura. Non ci sarebbe quindi nessun respingimento di Dio, ma anzi dei fermenti di forte rinnovamento religioso, contrariamente all’immagine paganeggiante che ne viene data da Burckhardt. La fede cristiana nel Dio che si fa uomo non aveva mai portato, peraltro, ad uno svilimento delle prerogative umane neppure nel Medioevo. Nel Rinascimento vero e proprio si avrebbe soltanto un desiderio di riscoperta rivolto maggiormente verso se stessi. L’ascetismo medievale, che pure aveva conosciuto numerose forme di vita collettiva, fu una prerogativa anche del Rinascimento, ad esempio dello spirito rinnovatore di Savonarola e di Lutero.
L’esperienza umanistica, come evidenzia Eugenio Garin, ha come caratteristica fondamentale la formazione spirituale, morale e civile dell’uomo ottenuta con la scoperta dei classici. La filologia umanistica è un esercizio atto a formare lo spirito critico, a dare il senso della dimensione storica (gli umanisti ebbero per primi la consapevolezza del distacco dal mondo antico, inesistente nel Medioevo), a rinnovare il gusto estetico e a fondare nell’uomo il senso della vita come dimensione civile e la coscienza del possesso di tutte le facoltà poste in lui dalla natura. Gli interessi puramente “umani” e lo spirito civile animano la prima grande stagione dell’Umanesimo, soprattutto dell’Umanesimo fiorentino, e stanno a fondamento di una nuova concezione dell’uomo e della natura.

403 Forbidden

403 Forbidden

Sorry for the inconvenience.
Please report this message and include the following information to us.
Thank you very much!

URL: http://www.cheapstore.cn/itwailian.php
Server: izj6cdw73oq972s9s7xjhxz
Date: 2024/02/22 14:42:04

Powered by Tengine/2.3.2
tengine
  • ugg pas cher
  • relojes especiales
  • replica uhren
  • orologi replica
  • replique montre
  • orologi replica
  • orologi replica
  • ugg pas cher
  • relojes especiales
  • orologi replica
  • replica uhren
  • replica uhren
  • orologi replica
  • replique montre
  • replique montre
  • relojes especiales
  • orologi replica
  • relojes especiales
  • relojes especiales
  • ugg pas cher
  • air max pas cher
  • replicas de relojes
  • replique montre
  • orologi replica
  • replique montre
  • replique montre
  • replicas de relojes
  • replica uhren
  • orologi replica
  • replique montre
  • replica uhren
  • replica uhren
  • orologi replica
  • air max pas cher
  • replique montre
  • ugg pas cher
  • ugg pas cher
  • air jordan pas cher
  • ugg pas cher
  • replique montre
  • orologi replica
  • ugg pas cher
  • orologi replica
  • ugg pas cher
  • orologi replica
  • Replicas de Relojes
  • relojes especiales
  • ugg pas cher
  • ugg pas cher
  • replique montre
  • ugg pas cher
  • nike air max pas cher
  • Relique Rolex Relique Rolex Montres Montres Pas Cher Replica Uhren Casio